Abbinamenti vino/cibo? Osate con il nostro Dolcetto!

dolcetto

dolcettoTerza puntata sugli abbinamenti insoliti dei nostri vini con alcuni piatti della cucina italiana (e non). Dolcetto: con cosa lo serviamo?

  • Una pizza vegetariana. Perché la veracità delle verdure e la schiettezza del nostro Dolcetto sono un connubio che riesce davvero a sorprendere. Soprattutto quando le verdure sono grigliate o cotte a mo’ di ratatouille, per poi essere messe sulla pizza a fine cottura. Se poi tra queste verdure ci dovesse essere il radicchio, allora il connubio di cui sopra diventa un matrimonio “fin che morte non li separi”.
  • Un piatto fumante di spaghetti alla puttanesca. E così l’Alta Langa incontra il Napoletano. Sono le olive nere di Gaeta assieme al pomodoro a rappresentare il “Galeotto fu il libro e chi lo scrisse” della situazione. Per cui ci vuole un vino giovane e galante, dal bouquet espressivo, ma che sa il fatto suo. Voilà, il Dolcetto!
  • Una paella valenciana, tutto pesce e zafferano! Con questa spezia, i riverberi del nostro Dolcetto impazzano. Certo, il variegato mix di ingredienti di cui il piatto è composto non aiuta. Ma sentivamo il bisogno di sconfessare il canonico abbinamento pesce/vino bianco che ci ha ormai saturato di luoghi comuni, seppur veri. Del resto, il Dolcetto sa essere duttile, quando vuole.
  • Una generosa porzione di chili con carne. Il Dolcetto è uno dei pochi vini in grado di placare questa sensazione “bruciante” che derivata dall’utilizzo del peperoncino tra gli ingredienti. E di permettervi di continuare a godere dei piaceri del cibo piccante senza dovervi poi alzare da tavola con gli occhi in una valle di lacrime.

E per i tradizionalisti?

  • Una calda e ricca zuppa di legumi, di quelle che rincuorano dalle fredde e buie giornate invernali,
  • una frittata di verdure, magari di spinaci misti a menta di campagna o di patate, come le saporite tortillas spagnole,
  • le lumache, benché qualcuna storca il naso ma…è un connubio che dà corpo al piatto e onore al vino,
  • una torta al cioccolato fondente e pere rigorosamente “madernassa”, tra le più dolci e adatte a essere cotte.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato